m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Zimbabwe, negli ospedali corruzione e mancanza di risorse: si rischia il caos. Morti sette bambini per mancanza di cure (30/07/20 06:41)

La pandemia torna a compromettere in modo indiretto l'efficienza degli ospedali, con effetti esiziali per i pazienti. E così lunedì in Zimbabwe sette bambini sono nati morti nell'ospedale centrale della capitale, Harare. Partorienti bisognose di trattamenti urgenti per complicanze non hanno potute avere repentino soccorso a causa di problemi di personale, come hanno confermato due medici alla Bbc, con sette tagli cesarei su otto dall'esito mortale. La storia, già tragica, diventa terribile con l'affermazione di un medico, che la dichiara solo "la punta dell'iceberg". Un fenomeno che deruba lo Zimbabwe del suo futuro, come detto via Twitter da Peter Magombeyi, altro medico del Paese che ha chiesto di fermare le ruberie legate al virus. Intanto gli infermieri sono in sciopero a livello nazionale per per la mancanza di dispositivi di protezione individuale (Dpi), che si unisce alla scarsa retribuzione denunciata in più occasioni. Se da una parte c'è il disagio degli operatori sanitari, dall'altra ci sono gli scandali della politica, con il ministro della Salute recentemente licenziato dal presidente per "condotta inappropriata" legata al rifornimento di medicinali anti-Covid 19 a prezzi gonfiati con contratti multimilionari. A intervenire con le sue indagini è stata la commissione anti-corruzione, che ha sollevato il velo sul malaffare relativo alla sanità. Mentre fonti mediche descrivono scene "terribili" nei due principali ospedali statali di Harare, in cui il personale è ridotto a una manciata, l'opposizione dello Zimbabwe si prepara tra molteplici tensioni alle proteste di domani, organizzate per denunciare la corruzione del governo. Quest'ultimo ha minacciato di ricorrere alla forza contro i manifestanti.
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro