m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Antifascismo, l'Anpi della Toscana contro la regione per le iniziative con la destra eversiva (10/02/21 18:20)

"Sorpresa e sconcerto per l'iniziativa che il Consiglio regionale tiene per il Giorno del Ricordo" invitando a parlare anche "il giornalista Fausto Biloslavo", che "al di là dei meriti professionali, comunque avulsi dal tema in questione, è un rappresentante di quella destra che frequenta spesso e volentieri le frange più estreme e antidemocratiche che il nostro paese è in grado di esprimere". A dirlo, via Facebook, è l'Anpi della Toscana. Ieri l'associazione partigiani di Firenze aveva polemizzato dopo che il Consiglio comunale fiorentino ha invitato per il Giorno del ricordo Emanuele Merlino", "assiduo frequentatore dell'estrema destra, con numerose presentazioni del proprio libro nelle sedi di CasaPound". "Davvero il presidente della Regione Giani - aggiunge l'Anpi toscana - introdurrà l'intervento di chi presenta pubblicamente, assieme a Gabriele Adinolfi, fondatore del gruppo neofascista eversivo Terza Posizione e latitante per anni all'estero, e a Stefano Delle Chiaie, criminale fascista, fondatore dell'organizzazione golpista Avanguardia Nazionale e collaboratore del regime di Pinochet, un libro autobiografico di quest'ultimo?. Davvero il presidente del Consiglio toscano Mazzeo converserà con chi, giusto un mese fa, presentava il libro di Franco Nerozzi, che ha patteggiato una pena a un anno e dieci mesi di reclusione a seguito di un'indagine di terrorismo internazionale?". Per l'Anpi, "qui non si tratta del tema drammatico delle foibe, del tragico esodo giuliano dalmata, né tanto meno della complessa storia del fascismo di confine. L'Anpi della Toscana chiede di sapere perché le istituzioni regionali si abbeverino alle stesse fonti di chi frequenta l'eversione, il revisionismo e l'antidemocrazia".
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro