m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Colombia, negli ultimi quindici anni ci sono stati 400 massacri per quasi 2.000 morti (25/08/20 17:18)

La Colombia è stato teatro negli ultimi 15 anni - durante le presidenze di Alvaro Uribe, Juan Manuel Santos e Iván Duque - di quasi 400 massacri che hanno causato un totale di almeno 1.853 morti. Il dato è stato diffuso oggi da Radio Caracol di Bogotà ed è basato su rapporti del ministero della Difesa e della Polizia nazionale redatti a partire della fine del 2004, e riguardanti "uccisioni di almeno quattro persone nello stesso luogo e nella stessa ora". Il tema è considerato di grande attualità perché nelle ultime due settimane, in diversi dipartimenti colombiani, sono avvenuti almeno sei massacri che hanno causato la morte di 35 persone, fra cui moltissimi giovani, senza che finora le autorità abbiano potuto spiegare in modo convincente la ragione di questa fiammata di violenza. Secondo i dati pubblicati sulla Rivista di criminalità della polizia colombiana, durante la presidente Uribe i massacri sono stati (fra il 2005 e il 2009) 177, per un totale di 889 morti. Successivamente, fra il 2010 e il 2017, per lo stesso numero di massacri registrati durante la gestione di Uribe (177), il presidente Santos ha accumulato l'uccisione di 759 persone. Infine, nei due anni al potere dell'attuale presidente Duque, si sono avuti 40 massacri, per un totale di 205 morti.
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro