m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Grecia, tensioni e disordini in uno dei campi profughi piĆ¹ grandi del Paese dopo la morte di una donna irachena (19/04/20 16:09)

Uno dei campi profughi più grandi della Grecia è rimasto gravemente danneggiato da un incendio, alcune ore dopo la morte di una donna irachena che ha provocato diversi disordini. Lo riferisce un funzionario locale. Le fiamme, divampate ieri nel campo sull'isola di Chios, ha distrutto le strutture del servizio di asilo europeo, una mensa da campo, alcune tende e molti container, ha affermato il segretario al ministero dell'Immigrazione, Manos Logothetis. "Una gran parte dei servizi amministrativi del campo è stata distrutta", ha detto Logothetis, aggiungendo che non ci sono vittime o feriti. Una fonte della polizia locale ha riferito che tre persone sono state arrestate in relazione ai disordini, scoppiati dopo la morte nel campo profughi di una richiedente asilo dell'Iraq di 47 anni. La donna era stata trasportata in un ospedale locale a inizio settimana con la febbre, ma era risultata negativa al test per il coronavirus, riferisce l'agenzia greca Ana. I campi profughi in Grecia sono stati messi in quarantena nelle ultime settimane con le autorità che cercano di tenere i migranti separati dai cittadini. Nel Paese sono stati registrati 110 morti a causa del Covid-19, mentre altri 67 sono in terapia intensiva. E alcuni casi di coronavirus sono stati segnalati in due campi sulla terraferma.
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro