m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Minacce atti intimidatori contro Fabrizio Baggi, della segreteria regionale della Lombardia. Prc: "Solidarietà. Non c'è da scherzare" (25/09/18 21:13)

Minacce di morte e le intimidazioni di cui è stato oggetto in questi giorni il compagno Fabrizio Baggi della segreteria regionale lombarda di Rifondazione Comunista. Telefonate minatorie, consigli di "prudenza" su siti neofascisti, gomme tagliate, ecc. In questo clima certi messaggi su facebook non vanno sottovalutati.Fabrizio è un attivista della Como antirazzista e antifascista e dell'Osservatorio democratico sulle nuove destre che ha già subito azioni intimidatorie."Non c'è da scherzare perchè neonazisti e neofascisti in questo paese - dice Maurizio Acerbo segretario del Prc in una nota - stanno dimostrando una crescente aggressività e violenza che si fa finta di non vedere. E esponenti dell'estrema destra - poi presentati come matti o balordi o teppisti - si sono resi protagonisti persino di omicidi e tentate stragi".Como tra l'altro, ricorda Acerbo, è già stata al centro delle cronache nazionali qualche mese fa per un'azione di intimidazione nei confronti di cittadine/i della rete antirazzista costretti a subire la lettura di un delirante proclama neofascista e xenofobo."Massima solidarietà da tutta Rifondazione Comunista a Fabrizio. Invitiamo chi deve garantire la convivenza civile, la sicurezza dei cittadini e l'esercizio dei diritti sanciti dalla Costituzione a vigilare con la dovuta attenzione. Nessun cittadino deve sentirsi in pericolo in una democrazia", conclude il segretario del Prc. 
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro