m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Meloni contestata a Livorno. Prc: "Fischi giusti per chi propaganda l'odio razziale" (13/02/18 21:48)

Contestazioni a Livorno per la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. La parlamentare dopo essere stata accolta da cori di "Bella Ciao!" sarebbe stata raggiunta anche da una bottiglia di plastica e da uno sputo, secondo quanto riferiscono fonti Fdi della Toscana. In realtà la contestazione è stata spontanea. La leader di Fratelli d'Italia ha fatto una passeggiata nel quartiere popolare di Sant'Andrea dove, ha dichiarato, ha parlato con i commercianti. Meloni è poi partita alla volta di Pontedera dove aveva in programma un'altra iniziativa."Giorgia Meloni non faccia la vittima. In democrazia la contestazione popolare è cosa normale - scirve il leader del Prc Maurizio Acerbo -. Il sonoro dissenso è un diritto dei cittadini conquistato a caro prezzo dai nonni di chi fischiava oggi. Come diceva Pertini: libero fischio in libero stato. In gara con Salvini e Casa Pound la Meloni non può che suscitare sdegno e rabbia nei cittadini che tengono ai valori dell'antifascismo. Non posso che plaudire al popolo antifascista di Livorno per aver accolto con fischi una propagandista dell'odio razziale, come l'anno scorso capitava a Renzi di venire contestato ovunque, per il suo attacco alla Costituzione e ai diritti dei lavoratori. Alla Meloni piace chi inveisce contro i poveri cristi, a noi chi ha il coraggio di ribellarsi ai potenti».
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro