m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

"Alla fine gli unici a misurarsi con la raccolta delle firme saranno quelli di Potere al Popolo". Intervento di Franco Astengo (05/01/18 15:45)

Alla fine della fiera toccherà soltanto a “Potere al Popolo” raccogliere le firme (375 per ciascheduna circoscrizione) per poter presentare le liste alle prossime elezioni politiche. Dopo una settimana di stracciamento delle vesti da parte di giornali e mezzi vari di comunicazione, di riferimenti all’Europa dove tutto è più semplice, di analisi dell’astrusità della legge in materia (confermando tra l’altro la necessità da sempre snobbata di esaminare per intero la legge elettorale in tutte le sue pieghe e non soltanto sotto l’aspetto della “formula elettorale”) la lista che fa capo a Emma Bonino è stata esentata grazie all’intervento del democristiano Tabacci con l’offerta del simbolo di Centro democratico. In sostanza democristiani con la rosa nel pugno e il berretto frigio (simbolo originario dei radicali fondati nel 1954 da Pannella e Scalfari, attraverso una scissione del Partito Liberale: origini da ricordare): un bell’esempio di opportunismo e trasformismo accolto dai corifei di regime come un gesto di grande apertura democratica.Naturalmente tutto dimenticato: le pastoie burocratiche, l’iniquità della legge. Tutto a posto: la “novità” Bonino (in parlamento dal 1976) ci sarà a offrire la spalmatura dei suoi voti al PD (R) attraverso l’ennesima diavoleria di questa indefinibile legge elettorale. Dimenticata anche la lista di “Potere al Popolo” che rimane l’unica a dover raccogliere le firme tra quelle che possono pensare di poter raggiungere una certa consistenza a livello nazionale e comunque rappresenta settori concreti della società italiana, quella parte più maltrattata nelle condizioni di vita e di lavoro. Non c’è da rivendicare nulla beninteso e la raccolta delle firme può rappresentare, se ben organizzata, un momento importante della necessaria promozione della lista a livello di massa: però è proprio il caso di rimarcare ciò che sta accadendo come esempio del vero e proprio “Circo Barnum” nel quale si è trasformato la gran parte del sistema politico italiano.
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro