m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

La Bolivia denuncia la strumentalizzazione di alcuni scontri locali da parte di Usa e alleati (01/09/17 16:50)

Il ministro di Comunicazione della Bolivia, Gisela Lopez, ha denunciato nei giorni scorsi che dietro il conflitto nel municipio di Achacachi c’è un piano per destabilizzare il paese, dove sono coinvolti Paesi legati agli Stati Uniti. Achacachi è un municipio situato nel dipartamento di La Paz e da vari giorni i suoi abitanti, attraverso blocchi delle strade e manifestazioni fino alla sede del Governo, chiedono la destituzione del sindaco Edgar Ramos, accusato di corruzione. Lo schema è più o meno quello che l'opposizione sta seguendo in Venezuela. Il responsabile del Comitato delle mobilitazioni di Achacachi, Felipe Quispe, alias El Mallku, ha subordinato la sospensione dei blocchi nella strada di Copacabana alla liberazione delle persone arrestate da febbraio scorso. “Cosa vogliono adesso? Utilizzare ex dirigenti indigeni per destabilizzare un presidente indigeno?, ha detto Lopez. Il ministro della Difesa, Reymi Ferreira, ha chiesto ai manifestanti di abbandonare la strada dello scontro con le forze dell'ordine ed evitare la ripetizione della violenza del febbraio scorso in questa località. “Non si può paralizzare tutto un gruppo di province per gli interessi di un settore. E neanche si può realizzare tanta violenza per difendere gente accusata dalle prove nell'incendio di un edificio pubblico e di varie case”, ha concluso Ferreira. 
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro