m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Alitalia, dopo le iniziative di ieri il 28 ancora in piazza in difesa dell'occupazione (24/04/21 17:42)

Oltre 300 tra lavoratori Alitalia, del comparto aereo-aeroportuale e indotto, che hanno aderito allo sciopero nazionale di 4 ore indetto ieri dalle 13 alle 17 da Cub Trasporti e Usb in difesa dell'occupazione e contro la precarizzazione del mondo del lavoro, hanno anche dato vita, all'aeroporto di Fiumicino, ad un presidio davanti al Terminal 3. I sindacati hanno annunciato durante il sit in che ci sarà una nuova manifestazione il 28 aprile in piazza San Silvestro a Roma. Spicca la scritta "Aiutateci a volarvi bene" composta con cartelli e loghi della compagnia da molti lavoratori Alitalia in divisa. Ed ancora striscioni come "O Alitalia o sciopero ad oltranza". Presenti, "per esprimere sostegno e solidarietà", anche il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, insieme con l'assessore al lavoro, Anna Maria Anselmi e il presidente del Consiglio comunale, Alessandra Vona. Oltre che lamentare licenziamenti collettivi che, denunciano i sindacati, "sono già in atto in alcune compagnie aeree come Ernest, Blue Panorama, Norwegian, AirItaly e con il pericolo che altri se ne prospettino per Alitalia, handling, servizi e indotto", non sono state poi risparmiate critiche al governo "per non aver messo in agenda la riforma del trasporto aereo e per il ritardo nell'approntare una riforma degli ammortizzatori sociali". Mal digerita è anche la politica di privatizzazione e liberalizzazione del comparto. Tra le richieste, quindi, "la proroga del blocco dei licenziamenti fino al termine della crisi causata dalla pandemia; un piano di emergenza che garantisca il lavoro e sostenga le aziende fino alla totale ripresa del traffico prevista entro il 2023; un piano di investimenti pubblici a sostegno della ripresa e l'avvio delle riforme di sistema attese da anni con al primo posto la tutela del lavoro e delle filiere produttive con regole uguali per tutti gli operatori".
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro