m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Bologna, controllori bus licenziati perché "poco produttivi" (20/04/21 07:51)

Quattro controllori degli autobus sono stati licenziati a Bologna perché "poco produttivi", per numero di linee controllate e verbali emessi, "senza tenere in considerazione che il divieto di spostamenti, causa zona rossa, possa aver comportato una diminuzione dell'utenza". Lo denunciano i sindacati Fisascat Cisl e Filcams Cgil, con riferimento all'azienda Holacheck Srl, in appalto sui mezzi Tper. I licenziamenti, dopo controlli nei confronti dei lavoratori senza alcun preavviso, spiegano i sindacati, arrivano a seguito di contestazioni disciplinari. Oltre all'accusa di aver prodotto poco "è indicata la colpa di non aver rispettato procedure di rendicontazione del lavoro svolto". Inoltre si contesta di aver fatto troppe soste, "non considerando la necessità di igienizzare più spesso mani e strumenti di lavoro e la difficoltà di poter accedere, durante i vari viaggi, ai servizi igienici essendo chiusi numerosi esercizi commerciali". "Viste le comunicazioni da parte dell'azienda di calo di attività e la riduzione della riscossione delle multe causato dagli effetti economici della pandemia non vorremmo che detti provvedimenti in cui si contesta ai lavoratori un calo di produttività - dicono Filcams e Fisascat - non siano altro che motivazioni addotte per poter licenziare i lavoratori e diminuire quindi il numero degli addetti a tale servizio". I provvedimenti saranno impugnati "in ogni sede" e mercoledì 21 aprile è proclamata una giornata di sciopero dei lavoratori di Holacheck, con sit-in davanti a Tper in via Saliceto.
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro