m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Ikea, ancora un trasferimento annullato dal giudice e dichiarato illegittimo (02/08/19 15:36)

Un altro trasferimento Ikea viene dichiarato illegittimo. Ikea è stata, infatti, condannata a riassegnare il dipendente presso lo store di Roma dopo averne programmato l'allocazione a Bologna. "Un altro duro colpo - rimarca l'avvocato Michelangelo Salvagni, che ha curato il ricorso. - per il colosso svedese. A seguito del ricorso d’urgenza promosso dal dipendente, padre di due bambini e fruitore dei permessi 104 per assistere il padre malato, il tribunale di Roma, con ordinanza dello scorso 29 luglio, ha confermato l'evanescenza (se non la pretestuosità) della selezione espletata da Ikea al fine di individuare le figure professionali inidonee ad accompagnare l’azienda nel processo di riorganizzazione denominato 'Innovation for Growth' che, lo scorso ottobre, ha interessato gli stores romani". Ikea ha già detto che farà ricorso.  Inoltre, prosegue l'avvocato, "il tribunale, dopo aver ascoltato i testimoni dipendenti Ikea, ha accertato la sostanziale equivalenza delle mansioni svolte dalla vecchia figura di caporeparto (nel caso di specie shopkeeper) che, secondo la difesa di Ikea, sarebbe stata soppressa a seguito della riorganizzazione aziendale e sostituita da quella di team-leader, asseritamente arricchitesi di un maggiore contenuto manageriale; al riguardo, nell’ordinanza si legge che 'di tale contenuto non viene fornita alcuna caratteristica concreta; dall’istruttoria non è emerso in cosa esattamente la figura di team-leader si differenziasse dal punto di vista contenutistica da quella di caporeparto".
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro