m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

Chiusure festive, da Di Maio arriva la conferma. Iacovone (Cobas): "La liberalizzazione non ha portato alcun beneficio all'occupazione" (09/09/18 15:55)

l Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Bari per visitare la Fiera del Levante, conferma entro l’anno, sarà approvata la legge che impone lo stop nei fine settimana e nei festivi a centri commerciali, con delle turnazioni e l’orario che non sarà più liberalizzato, come fatto dal governo Monti. ricominciare a disciplinare orari di apertura e chiusura. «Ha ragione Di Maio quando dice che quella liberalizzazione sta infatti distruggendo le famiglie italiane – dichiara Francesco Iacovone, dell’esecutivo nazionale Cobas – ma è altrettanto vero che non ha portato alcun valore aggiunto all’occupazione. Le associazioni datoriali e dei consumatori brandiscono lo spauracchio dei licenziamenti per mettere pressione al Governo e paura ai lavoratori, ma sanno bene di mentire. Dal decreto monti in avanti le crisi occupazionali si sono moltiplicate e i licenziamenti sono all’ordine del giorno e i salari alla fame.» «Ora ci auspichiamo un iter parlamentare veloce – prosegue il rappresentante Cobas – che lasci inalterati i cardini del provvedimento, sarebbe una boccata d’ossigeno per i piccoli commercianti e soprattutto per i lavoratori, che in queste ore stanno inondando la rete di esplosioni di entusiasmo che testimoniano quanto disagio il lavoro domenicale e festivo provoca alle loro esistenze.» «Esprimiamo enorme soddisfazione per le ultime dichiaraioni di Luigi Di Maio, sarebbe il coronamento di unalunga lotta contro tutto e contro tutti, mentre i sindacati confederali firmavano l'obbligatorietà a questo scempio sul contratto nazionale. Abbiamo manifestato davanti al Parlamento nella passata legislatura e incontrato Michele Dell'Orco. Abbiamo portato questa lotta nei luoghi di lavoro. Abbiamo strappato la promessa al Ministro di Maio e incontrato il Sottosegretario Cominardi, rimettendo al centro del dibattito pubblico di questo Paese la vertenza.», conclude Iacovone
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro