m.ControLaCrisi.org - (visualizza versione completa)

13:55 - CRISI: LA CINA A SORPRESA AVVIA L'EXIT STRATEGY (07/01/10 15:04)

(ASCA) - Roma, 7 gen - Con una mossa che ha sorpreso i mercati finanziari e probabilmente anche i ministri delle finanze dei paesi del G20, la Cina ha avviato l'exit strategy dalla crisi con la decisione della banca centrale di iniziare una graduale politica monetaria restrittiva. Il peggio e' alle spalle e la caduta dell'economia globale si e' arrestata ma la ripresa e' ancora fragile e negli ultimi mesi tutte le istituzioni internazionali, dal Fmi all'Ocse, nonche' le principali banche centrali, hanno sottolineato che e' ancora prematuro l'avvio dell'exit strategy per far rientrare le misure straordinarie varate dai governi e dalle banche centrali per sostenere l'economia nella fase piu' acuta della crisi. Pechino invece ancora una volta dimostra una certa doppiezza. Ancora un mese fa, in occasione della visita di Obama in Cina, aveva ribadito la volonta' e l'impegno della Cina nell'ambito di interventi e decisioni politiche in sede del G20. Oggi invece la banca centrale cinese ha annunciato l'aumento dello yield sulle operazioni di rifinanziamento a 90 giorni. Un incremento di lieve entita', appena 4 punti base all'1,3684%, ma indicativo del cambiamento di politica delle autorita' monetarie cinesi. Il tasso sulle emissioni a un anno e' ancora all'1,7605%, livello invariato dal mese di agosto, ma gli analisti prevedono che gia' dalla prossima settimana il tasso salira' a oltre il 2%.did/sam/bra
Chi Siamo | Webmaster: Luciano Ferraro